Pubblicato da: primperan | 12 novembre, 2009

La bellezza da sola non basta

Beppe 1977

Questo era un semino che non ha mai germogliato. Ma forse funziona anche così. Scritto dopo una cena sociale con tanti, tanti urbanisti.

Nella cena sociale il Prof. Effe formulava questo pensiero:  se per la quasi totalità dei presenti poggiare i gomiti sulla tovaglia equivaleva a una dichiarazione d’intenti simile alla costruzione di un ponte, la distanza tra il tavolo e la donna era invece programmatica come quella tra una circonferenza e una retta esterna: nessun punto di contatto.
Il Prof. Effe aveva guardato con sollievo quello spazio, come l’accaldato anela lo spiraglio di una finestra aperta. Rimase a osservarla qualche secondo, con l’impressione che dietro quell’immagine si celasse la soluzione a un intrico più fitto. Proprio mentre la guardava, la ragazza sembrò scossa da un pensiero importante, una risposta trovata. Gli occhi le si accesero di una luce intensa, divampante. Si alzò dalla sedia e si diresse verso il tavolo del professor Effe.
L’illusione durò un secondo.
La bellezza da sola non basta, pensò il professor Effe, intuendo quello che stava succedendo. La donna stringeva in mano il cellulare che pulsava di luce. Con passo rapido e la vita addosso, scivolò attraverso il vetro aperto nel patio della masseria. Camminava e insieme rifioriva. La telefonata attesa era arrivata. Insieme, il pensiero verso cui tendere.
A illuminare il mondo, la bellezza da sola non basta, c’è bisogno di una distanza da azzerare. Di un pensiero che metta in moto.
Sul bus sociale che lo riportava in albergo, il Professor Effe meditava su un concetto rivoluzionario. Se l’autobus che conduceva i sessanta professionisti più stimati del paese fosse precipitato giù in acqua, l’urbanistica italiana avrebbe ricevuto un colpo irreversibile: probabilmente non ci sarebbe più stato nessuno in grado di disegnare una città. All’ombra dell’acquavite, questo non gli parve necessariamente un male.

Annunci

Responses

  1. Ma la bellezza non salverà il mondo?


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: