Pubblicato da: primperan | 19 novembre, 2009

Talenti per l’impresa

Festeggiamo le 15000 visite del blog con un appuntamento imperdibile. Ines Pierucci mi ha coinvolto in un’altra delle sue diavolerie e questa volta l’ha fatta grossa. Con il patrocinio di Confindustria e su incarico del Club delle Imprese per la Cultura di Confindustria Bari, ha preso cinque scrittori (Marocco è in compagnia di Nicola Lagioia, Francesco Carofiglio, DonPasta e Carlo D’Amicis) e li ha fatti intrufolare in cinque aziende di successo del territorio pugliese, a caccia di storie che restituissero in maniera creativa il rapporto tra talento e impresa.

Il risultato è sorprendente. I racconti sono già in mano a un editore (Laterza) che li raccoglierà in volume all’inizio del 2010. Prima però, Talenti per l’impresa verrà proposto al pubblico sotto forma di mise en espace dei racconti presso il Teatro Kismet OperA, a Bari, lunedì 23 Novembre, a partire dalle ore 20.

Io ho letto i racconti, assistito a qualche prova di rappresentazione teatrale, carpito indiscrezioni sulle installazioni: vi assicuro che questa è una serata da non perdere!!!

L’ingresso è libero, la capienza però è limitata a soli 250 posti. Pare che i primi 120 siano andati a ruba. Per prendere uno degli altri 130 rimasti, dovete confermare la vostra partecipazione mandando una mail all’indirizzo clubcultura@confindustria.bari.it, o telefonando al 080 546 77 01.

Vi aspetto. Ah, e già che si sono, segnatevi questa data: 10 dicembre. Non prendete impegni!

Qui di seguito, altri dettagli e il programma completo.
Talenti per l’impresa è il tentativo di parlare d’impresa in forma letteraria per raccontare come e dove nasce l’innovazione, qual è il percorso creativo, chi è il creativo che ha generato l’idea, qual è il contesto ambientale in cui si sviluppa la creatività.
È un’azione di scouting per svelare i segreti della creatività d’impresa e raccontare come anche in piccole realtà possa esserci una grande creatività, con l’obiettivo di raccontare la storia di un talento di impresa vista da un creativo/scrittore.
La generazione del racconto ha previsto l’incontro tra talenti – il creativo d’impresa e lo scrittore – e le opere letterarie elaborate oltre ad essere pubblicate in una edizione specifica, sono presentate in forma di “mise en espace” da singoli attori e giovani compagnie.

Questo il programma completo:

“Tink&Tank”
di Francesco Carofiglio,
illustrazioni di Francesco Carofiglio
liberamente ispirate a
Planetek Italia

“Tutta l’acqua che c’è”
di Carlo D’Amicis,
liberamente ispirato a
Fluidotecnica Sanseverino,
interpretato da Michele Cipriani

“Grano duro”
di Donpasta,
liberamente ispirato a
SafeWheat,
interpretato da Gianpiero Borgia

“La Puglia imPasta”
di Nicola Lagioia,
liberamente ispirato a
Pastificio Benagiano,
interpretato da Licia Lanera e Fibre Parallele

“Il colloquio”
di Francesco Marocco,
liberamente ispirato a
Matrix Elettronica,
interpretato da Rossana Farinati e
Roberto Corradino

Progetto:
CaruccieChiurazzi per Club delle imprese per la Cultura
Selezione autori e abbinamento imprese:
Ines Pierucci
Selezione attori e compagnie e coordinamento evento:
Teatro Kismet OperA

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: