Pubblicato da: primperan | 16 febbraio, 2010

Davanti allo specchio

Quando la mattina si sbarbava davanti allo specchio del lavandino a volte Schmidt esaminava le sottili rughe che cominciavano a comparire e a unire i vari puntini delle tenui lentiggini sul viso nei modi più insensati, e con l’occhio della mente gli sembrava di vedere le rughe profonde, i cedimenti e le occhiaie del futuro prevedibile della sua faccia e immaginava i leggeri aggiustamenti necessari per radere le sue guance e il suo mento di quarantaquattrenne mentre si trovava in quello stesso punto a distanza di dieci anni e si controllava i nei e le unghie e si lavava i denti e si ispezionava la faccia e faceva esattamente la stessa sequela di cose per prepararsi allo stesso identico lavoro che faceva ormai da otto anni…
Perciò se anche si fosse verificata l’eventualità più improbabile ed evanescente in assoluto e Schmidt fosse stato davvero scelto per sostituire Robert Awad o un altro Direttore del Settore Ricerche l’unica differenza sostanziale è che avrebbe ricevuto una fetta più grossa dei profitti decurtati dalle tasse della Team Delta Y così avrebbe potuto permettersi un appartamento più bello e meglio arredato dove masturbarsi fino a piombare nel sonno e altri ammennicoli che sfoggiano le persone veramente importanti per fare la scena ma la verità è che lui non sarebbe stato importante, non avrebbe apportato più differenza sostanziali nello schema generale delle cose di quanto non facesse ora.
Al quasi trentacinquenne Terry Schmidt restava poco o niente dell’illusione di essere diverso dallo sterminato gregge di uomini comuni, nemmeno la disperazione per non esser riuscito a fare la differenza o il desiderio smodato di fornire un contributo fondamentale a cui alla soglia dei trent’anni si era aggrappato come prova del fatto che anche se si stava rivelando un mezzo fallimento come persona perlomeno le grandi ambizioni che usava come metro per giudicarsi un fallito erano in un certo senso eccezionali e superiori all’andazzo generale… non gli restava più nemmeno questo…

(David Foster Wallace, Mister Squishy in Oblio)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: